* Accoglienza e lotta contro le schiavitù nel mondo

schiavitù2Senza titolo 144

Il rapporto del Global Slavery Index 2013 indica che circa 30 milioni di persone nel mondo vivono in una condizione di schiavitù. Il testo de “La carta di Lampedusa”, approvato il 01/02/2014, si fonda sul riconoscimento che tutti abitiamo la terra come spazio condiviso e che tale appartenenza comune debba essere rispettata. Essa non è una proposta di legge o una richiesta agli stati e ai governi ma è un patto che unisce tutte le realtà e le persone che la sottoscrivono nell’impegno di affermare, praticare e difendere i principi in essa contenuti. Nessuno al mondo si dice, o si può dire, a favore dell’esistenza della schiavitù, però la schiavitù esiste in virtù di un’enorme ipocrisia, che può essere spezzata solo con il contributo di tutti. Per molte persone, l’immagine che viene alla mente sentendo la parola schiavitù è legata alla tratta degli schiavi, ai trasferimenti via nave da un continente ad un altro. Anche se non sappiamo nulla del commercio degli schiavi, lo consideriamo come qualcosa legato al passato piuttosto che al presente. Ma la realtà è che la schiavitù continua ancora oggi: schiavitù per debito; lavoro forzato; lavoro minorile; sfruttamento commerciale e sessuale dei minori; matrimonio precoce e forzato; tratta e compravendita di esseri umani. Milioni di uomini, donne e bambini in tutto il mondo sono costretti a vivere come schiavi. Sebbene questo sfruttamento spesso non sia chiamato schiavitù, le condizioni sono le stesse. Le persone sono vendute come oggetti, costrette a lavorare gratis o per una paga minima, e sono alla completa mercé dei loro “datori di lavoro”.  

 


 

Delegato

Bizzini Dott. Francesco (L.C. CATANIA HOST)

Componenti

Di Miceli Sig. Alfonso (L.C. CARINI RIVIERA PALERMO PONENTE)

Castorina Prof. Avv. Emilio (L.C. GIARDINI NAXOS VALLE DELL´ALCANTARA)

Viaggio Avv. Bruno (L.C. CATANIA PORTO ULISSE)

Medulla Dott. Giacomo (L.C. SCORDIA-PALAGONIA-MILITELLO VC)

Cutrera Dott. Domenico (L.C. CALTANISSETTA)